Il Natale di CNP Vita

Ci sono situazioni nelle quali, purtroppo, le famiglie faticano a vivere insieme. I problemi possono essere molti: economici, relazionali, sociali. Le famiglie ne risentono e queste situazioni si riflettono sui bimbi, che vedono e vivono in prima persona le crisi famigliari. Queste, e molte altre ragioni, spingono le autorità ad intervenire e a separare quei nuclei famigliari, che insieme proprio non possono più stare. Le mamme e i bambini si trovano così ad andare a vivere in strutture protette, posti che vogliono far ricordare loro il calore e la bellezza della parola “casa”. Casa Silene, Casa Tuendelee e Casa Primula sono tre di questi luoghi e anche molto di più. Spazi dove le mamme cercano di riconquistare il proprio io, e dove i bimbi possono crescere sereni.
In questi luoghi il Natale ha un’importanza speciale: è un momento di gioia ancora più sentita. Un’occasione per festeggiare come chiunque altro, e per dimenticare un passato che ci si vuole lasciare alle spalle. Questo Natale, per le mamme e i bambini di queste tre strutture, è stato ancora più speciale, perché CNP Vita ha donato loro tantissimi giocattoli. I bambini, la maggior parte con un’età compresa tra gli 0 e i 10 anni, hanno potuto scartare numerosi pacchettini, che i coetanei avevano preparato loro e si sono sentiti immersi in una vera atmosfera di festa, fatta di doni e di condivisione. Per le mamme la festa è stata ancora più bella: loro non credono più a Babbo Natale. Ma sanno bene quanto impegno e generosità sta dietro ad ogni singolo pacchetto: il gesto di persone sconosciute, che per un attimo hanno deciso di prendersi cura delle loro storie.